June 19, 2024

Ibsenmartinez

Get Rid Cellulite

Cellulite e Ritenzione Idrica: liberiamocene una volta per tutte | Filippo Ongaro

3 min read



📌 L’ottenimento di un corpo in cui ci si trovi bene passa anche dall’adozione di uno stile alimentare sano. Al link che segue trovi un corso COMPLETAMENTE GRATUITO che ho realizzato per te e che può avviarti verso una dieta più sana: https://hubs.ly/H0hv2_T0

Cellulite e ritenzione idrica, se non in casi gravi, non creano problemi alla salute dell’organismo. Ne creano di più a livello di autostima, se la persona che ne soffre è particolarmente sensibile all’argomento.

Nel video ti do qualche consiglio su come combattere ritenzione idrica e cellulite e una dritta che ritengo ancora più utile.

#cellulite #ritenzioneidrica #dimagrire

La cellulite e la ritenzione idrica sono delle problematiche che possono sembrare piuttosto banali ed esclusivamente legate alla sfera estetica.

Da un punto di vista prettamente tecnico, salvo casi davvero gravi, lo sono, però dall’altra parte devo dire che sono delle problematiche che creano uno stress logorante, in particolare nelle ragazze e nelle donne che ne soffrono. Ma attenzione, è un fenomeno che accade anche negli uomini, in particolare nella zona del basso addome e dei fianchi.

Queste persone spesso fanno fatica a stabilire un rapporto armonioso con il proprio corpo, provando una sensazione di insoddisfazione ogni volta che si guardano allo specchio e di insicurezza nei confronti della propria estetica e del proprio corpo.

Partiamo dal dire che ritenzione idrica e cellulite non sono la stessa cosa; sono due cose differenti che possono associarsi.

La ritenzione riguarda un ristagno di liquidi e questo avviene in particolare nella parte inferiore del corpo, dove ovviamente i liquidi tendono ad affluire in maniera più abbondante proprio per la forza di gravità.
La cellulite è un accumulo di grasso sottocutaneo.
I problema in entrambi i casi è di tipo circolatorio, perché nel caso del ristagno il meccanismo di pompa muscolare che permette ai liquidi di non ristagnare la parte inferiore del corpo e di ritornare a distribuirsi nell’organismo, funziona male.

Nel caso del grasso sottocutaneo, quello che succede è che questo tessuto si isola dalla circolazione, quindi è grasso intrappolato nella zona sottocutanea dove il sangue circola con grande difficoltà e anche quando generi un deficit calorico tramite la dieta o l’attività fisica, difficilmente vai ad utilizzare quel grasso, perché è intrappolato e non viene messo a disposizione per colmare il deficit calorico che si è creato.

È un fenomeno per cui quando dimagrisci, dimagrisci dappertutto tranne nelle zone dove vuoi dimagrire. Dei dati però confermano che il dimagrimento localizzato è possibile; è molto faticoso ottenerlo, perché in entrambi i casi, ma in particolare nel meccanismo della cellulite, quello che dobbiamo fare è andare a riattivare la muscolatura nella zona dove vogliamo dimagrire in modo da incentivare la circolazione del sangue.

Una possibile soluzione per quanto riguarda il ristagno potrebbe dunque essere quella di contrarre la muscolatura dei polpacci, in particolare per quelle persone che stanno tante ore in piedi, questo già molto spesso aiuta appunto i liquidi a non ristagnare.

Un altro esempio potrebbe essere quello di alzare di pochi gradi i piedi del letto in modo tale che durante la notte ci sia un deflusso dai piedi e dalle gambe dei liquidi che ristagnano.

Nel caso della cellulite, oltre a mettersi a dieta e ad allenarsi in senso generale, quello che va fatto è una frequente attivazione della muscolatura nella zona interessata che porta ad un aumento della circolazione del sangue. Il muscolo deve essere stimolato non al livello da creare una grande produzione di acido lattico, perché questo in realtà causa l’infiammazione che potrebbe addirittura essere nociva nel caso della cellulite, ma la stimolazione del muscolo va ripetuta tante volte nel corso della giornata.

C’è anche un aspetto che non dobbiamo assolutamente trascurare che è l’aspetto dell’accettazione, perché per vivere bene dobbiamo capire dove sta il confine tra le cose che possiamo cambiare e quelle che non possiamo cambiare.
Oltre a fare un lavoro su se stessi per migliorarsi, c’è anche la necessità di imparare ad accettarsi e a volersi bene lo stesso, anche perché molto probabilmente questo stress che si genera proprio della sensazione di inadeguatezza comporta poi delle alterazioni anche a livello ormonale che sicuramente non aiutano l’ottenimento del risultato.

source

25 thoughts on “Cellulite e Ritenzione Idrica: liberiamocene una volta per tutte | Filippo Ongaro

  1. Mi permetto di aggiungere che molte volte noi donne enfatizziamo dei difetti minimi di cui gli uomini nemmeno si accorgono…quindi darsi da fare indubbiamente fa tantissimo e ti cambia il fisico, tuttavia accettare quello che proprio non riusciamo a cambiare è la strada per il benessere.

  2. Ho la pancia piena di cuscinetti e ritenzione idrica nonostante faccio molta attività fisica. Ormai è causa di depressione. D'estate solo costumi interi😞

  3. Grazie mille Dottore…io ho um bimbo di 10 mesi….e in gravidanza ho messo su quasi 15 kg. Sono tornata al mio peso di 50 kh ma il peso non è un problema…il problema è infatti un pò di cellulite alle cosce ma soprattutto la pancia….è un disastro! Sto seguendo i suoi consigli sull'alimentazione e mi alleno 2/3 volte a settimana…ma sembra proprio non voglia abbandonarmi!! Potrebbe dirmi dove sto sbagliando?!😢

  4. Dr. Filippo Ongaro……che tipo di massaggi è tisane si può consigliare per la Ritenzione idrica e Cellulite? fatto in casa….. visto che non tutte ci possiamo permettere : trattamenti e terapie nei centri estetici e chirurgia…..

  5. Divulgazione fatta male e dove trovarla… Direi che l'analisi dei dati scientifici non sono il suo forte, ma questo si era capito quando ha detto che ''gli scienziati mainstream sonstengono di no'' quando il metodo scientifico vuole che si faccia lo scienziato mainstream: un solo studio non è significativo, non a caso ci sono le meta-analisi.. Sull'accettazione di se stessi nulla da dire, concordo pienamente, ma cerchiamo di divulgare fatti scientificamente provati, in quanto la cellulite è una conseguenza delle fibre di collagene perpendicolari ancorate alle superfici dell'epidermide, contrariamente chi non ha la cellulite dispone delle fibre di collagene impostate ''a rete'' (per essere molto sbrigativo) e di conseguenza difficilmente si può cambiare la situazione, se non con cosmetici che vanno solo a mascherare l'effetto (appunto, azione cosmetica)
    Mi chiedo come mai mi sia comparso il video in bacheca..

  6. Come giustificare questo? Medicina main stream? Caro dottore ci illumini, non sono forse parole sue? Panzironi può esser giustificato non essendo medico, ma lei. Parola sue:“Le vaccinazioni, quindi, sono un altro pilastro immaginario della medicina di oggi in cui la disinformazione è addirittura allarmante anche perchè a subirne le conseguenze sono bambini di pochi mesi. I vaccini che sono uno dei pochi farmaci per cui inspiegabilmente non viene richiesta dai governi una vera validazione clinica, non sono affatto responsabili della sparizione delle malattie infettive che erano per lo più in calo molto prima della loro introduzione.”

    “Se poteva esservi un senso nelle vaccinazioni in certi periodi storici e contesti sociali, oggi nella maggior parte dei casi nei Paesi sviluppati i rischi superano di molto i benefici. E i rischi non sono quasi nulli, come si ostinano a sostenere molti medici e le aziende sanitarie per cui essi lavorano. I rischi e i danni da vaccini sono moltissimi e ben documentati nella maggior parte dei Paesi avanzati e sono correlati all'aumentare drammatico dell'incidenza di malattie croniche come diabete mellito, tiroiditi, autismo, allergie e asma oltre a danni gravi di tipo neurologico come la morte improvvisa in culla.”

  7. Eccolo il Panzironi, ma piú fighetto, medicina main stream? Al mondo esiste la medicina quella vera e poi esistono le alternative che però Non sono medicine. Sicuramente lei potrà dimostrare quello che ha detto in questo video con le ricerche fatte in doppio cieco

  8. Sei top!!! Parli benissimo, contenuti scientifici utili e trasmessi alla perfezione. Bello il discorso finale sulla accettazione. 💪💪💪💪😀

  9. Io ho effettivamente notato un grossissimo miglioramento nella cellulite e nella ritenzione idrica facendo appunto circuiti di esercizi per le gambe con pesi non troppo pesanti. Ho notato il miglioramento soprattutto dopo lunghi viaggi in aereo in cui non sentivo le gambe pesanti come solitamente mi capitava prima.

  10. Fino a 5 anni fa avevo un bellissimo corpo ora sono irriconoscibile … dovrei accettarmi o dovrei cercare di ritornare o assomigliare esteticamente alla donna ( esteticamente) di qualche anno fa. Avrò preso 17 / 18 chili e ho tantissimo adipe in gambe e fianchi e pancia . Comunque lei é un uomo intelligente colto e aiuta ( secondo me ) un sacco di persone . Grazie 🙏🏾😊

  11. Complimenti è sempre un piacere ascoltarla.
    Ma il grasso sottocutaneo per riconoscerlo, ha una consistenza un po' dura o è molto morbida (molliccia) , pizzicando la zona interessata?

  12. Io ho un bel fisico…ma con la cellulite 😑😑😑 però mi accorgo che ogni giorno mangio troppo sodio,e non mi muovo… vado matta x affettati e formaggi… Nei periodi in cui riesco a farne a meno miglioro notevolmente!! Xo un incubo 😔 specie quando 6 magra xo il problema ce l hai lo stesso, quindi si nota ancora d più 😭😭😭 ecco imparare ad accettarsi mi manca… Cioè.. Nn sono mai contenta…. Però poi mi guardo le altre donne e dico ok.. Meglio che mi tengo sto corpo Con la cellulite e sto zitta 😅

  13. Grande dottore io soffro di ritenzione idrica quando mangio bene sgonfio e che non sono soddisfatta tanto di me stessa ho sofferto di bulimia ora sto cercando di uscirne lo faccio di rado c'è un modo per guarire definitiva mente

Comments are closed.

ibsenmartinez.com | Newsphere by AF themes.